Rivolta dei commercianti per la modificia dei parcheggi nella zona nord del centro storico di Bassano. Lo spstamento dei 35 posti auto per i residenti di piazza Castello a piazzale Terraglio e viale dei Martini ha mandato su tutte le furie gli operatori commerciali. Il vicepresidente Nico Cattarin definisce <abberrante> la decisione dell’Amministrazione.

<I parcheggi di viale dei Martiri e del Trraglio erano per il commercio “mordi e fuggi”. – attacca Cattarin> Eliminandoli, l’Amminstrazioni ha privato la città di un centinaio di posti auto al giorno, visto che quelle strisce blu funzionavano a rotazione. Questa decisione sarà una mazzata per l’economia del centro storico. A questo punto sarebbe più utile chiudere viale dei Martiri alle auto e renderlo una sorta di “terrazza” della città>.

Gli operai del Comune hanno già tracciato le strisce gialle che delimitano i nuovi parcheggi per residenti. Per Paolo Marin, del Caffè Mozart, la decisione dell’Amministrazione penalizza il commercio in un periodo già non facile.

<Quei parcheggi erano gli unici a ridosso del centro storico – sottolinea – fondamentali per chi si trattiene in centro soltanto per poche ore.> La presa di posizione è condivisa dall’assessore regionale Elena Donazzan e dal consigliere comunale di Forza Italia alessio Savona: secondo loro quella dell’Amministrazione è stata una decisione <inutile e dannosa> <Che imparino da città più evolute come Verona dove i parcheggi  durante il giorno sono per il pubblico e da una certa ora sono riservati ai residenti – rincara la dose Savona – Questa Giunta incapace non ha mai affrontato il tema serio dei parcheggi >. I poti auto, secondo l’amministrazione, sono stati rimossi dal Castello con l’obieettivo di procedere a una riqualificazione in chiave turistica di tutta quell’area.

Ma non è convinto il presidente dei commercianti di Bassano Alberto Borriero <Senza le auto e senza interventi concreti di valorizzazione, c’è il rischio che piazza Castello diventi una sorta di “terra di nessuno” – afferma – Ora quell’area diventerà uno spazio libero e sappiamo benissimo che la natura aborre il vuoto. Se adesso non si creeranno le condizioni per rendere piazza Castello un luogo attrattivo, la decisione di togliere le auto dei residenti si rivelerà controproducente. Potrebbe diventare un luogo di degrado. E’ fondamentale rivitalizzare l’area con delle iniziiative, legate in primis alla valorizzazione del duomo di Santa Maria in Colle e della cinta muraria: <Altrimenti per quale motivo un turista dovrebbe visitare quella piazza, se non c’è nulla da vedere ?>

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi