<Quello di Roberto Marin è un atteggiamento irresponabile> E’ scontro tra il sindaco di Bassano e il capogruppo della lista di minoranza “Impegno per Bassano”. Al primo cittadino non sono andate giù le dichiarazione con le quali ieri, sul nostro giornale, Marin ha commentato gli ultimi sviluppi della telenove del Ponte. Il leader dell’opposizione ha parlato di gravi responsabilità di Poletto, sia per la gestione del progetto sia per la scelta di Vardanega come esecutrice dei lavori.

<Una persona che si è candidata alla guida della città non può affermare che è stata l’Amministrazione a scegliere quellla ditta – tuona il sindaco – L’azienda, infatti, ha ottenuto il lavoro dopo una gara d’appalto, procedura che non compete all’Amministrazione. Inoltre è bene ricordarlo, la stessa azienda Vardanega era stata poi esclusa dall’appalto proprio dalla commissione comunale. Inoltre, è bene ricordarlo, la stessa azienda Vardanega era stata poi esclusa dall’appalto proprio dalla commisione comunale, salvo ottenere il reintegro dopo una sentenza del Tar>

Il sindaco si riferisce allo scontro giudiziario tra Amministrazione e azienda che ha tenuto bloccato il cantiere per tutto il 2016.

 

Anche sul progetto di restauro, contestato più volte sia nelle sedi istituzionali sia da professionisti a vario titolo, Poletto non accetta lezioni. <L’amminitrazione si è prodigata sin dal principio per trovare le consulenze giuste per questo restauro – afferma – Al progetto, infatti hanno partecipato ingegneri e storici di fama internazionale. Ritengo quindi che i commenti degli esponenti politici di vario livello dovrebbero essere sicuramente più responsabili. > Il riferimento è anche all’assessore regionale Elena Donazza, al capotgruppo della Lega a Venezia Nicola Finco e al consigliere comunale Alessio Savona.

 

« E’ sempre un piacere salutare il monumento»

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi